Azione positiva del carvacrolo nell’asma

Alcuni studi condotti sull’animale hanno riportato gli effetti rilassanti del carvacrolo, un monoterpene fenolico presente in alcuni oli essenziali, sulla muscolatura liscia della trachea e il suo effetto preventivo sull’asma.

Questo trial clinico randomizzato in doppio cieco controllato con placebo ha valutato l’azione del carvacrolo in soggetti asmatici. Il gruppo sperimentale (gruppo C, n = 12) ha ricevuto una capsula di carvacrolo (1,2 mg / die) per 2 mesi mentre il gruppo di controllo (gruppo P, n = 11) ha ricevuto un placebo. Sono stati misurati i parametri ematici, di funzionalità polmonare, i sintomi respiratori e la proteina C reattiva ad alta sensibilità (hs-CRP) prima del trattamento e a 1 e 2 mesi.

Alla fine del trattamento, i valori dei test di funzionalità polmonare nel gruppo sperimentale erano aumentati in modo statisticamente significativo (da p <0,05 a p <0,001). La maggior parte dei sintomi respiratori sono stati ridotti, anch’essi in modo statisticamente significativo, nel gruppo sperimentale dopo 2 mesi di trattamento (p <0,05 a p <0,001).

La conta dei leucociti e i livelli sierici di proteina C reattiva ad alta sensibilità sono stati ridotti significativamente dopo il trattamento nel gruppo che ha assunto il carvacrolo. La concentrazione emoglobinica corpuscolare media (MCHC) e l’ematocrito sono stati anch’essi modificati nel gruppo C (p <0,05 e p <.01, rispettivamente). Nel gruppo placebo non sono stati rilevati cambiamenti significativi dei parametri valutati.

Nei pazienti asmatici che hanno ricevuto carvacrolo sono migliorati i test di funzionalità polmonare e si sono ridotti i sintomi respiratori, le cellule infiammatorie e la proteina C reattiva ad alta sensibilità, il che indica il suo effetto terapeutico sull’asma, hanno concluso gli autori di questo trial clinico.

 

Alavinezhad A, Khazdair MR, Boskabady MH. Possible therapeutic effect of carvacrol on asthmatic patients: A randomized, double blind, placebo-controlled, Phase II clinical trial. Phytother Res. 2018 Jan;32(1):151-159.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here