Infezioni urinarie ricorrenti e preparati di origine vegetale

È stata valutata l’efficacia di una formulazione a base di estratto di ibisco, proteasi vegetali ed estratto di mirra, una gommaresina aromatica, estratta da un arbusto del genere Commiphora (famiglia Burseraceae) nella profilassi degli episodi sintomatici in donne con infezioni urinarie ricorrenti (UTI), concentrandosi sia sulla riduzione delle recidive sintomatiche sia sull’efficacia nel migliorare la qualità della vita.

Lo studio clinico prospettico non randomizzato di fase II è stato realizzato presso il reparto di Urologia del Presidio ospedaliero Santa Chiara di Trento. Sono state arruolate tutte le pazienti con storia e diagnosi di infezioni ricorrenti del tratto urinario (n. 55; età media 49,3, range: 28-61). Le donne sono state sottoposte al seguente programma di trattamento: 1 compressa al mattino e 1 compressa alla sera per 7 giorni e, quindi, 1 compressa alla sera per 10 giorni (1 ciclo mensile, per 6 mesi) di una combinazione a base di estratto di ibisco, proteasi vegetale ed estratto di mirra. Alla baseline, tutte le partecipanti al trial sono state sottoposte a visita urologica, questionari sulla qualità della vita (QoL) e urinocoltura a flusso medio. Dopo 3 e 6 mesi, hanno eseguito nuovamente visita urologica, urinocoltura e valutazione dei questionari sulla qualità di vita.

Al momento dell’arruolamento, il patogeno isolato più comune era Escherichia coli (63,7%). Il numero medio di UTI per 6 mesi era 5; dopo 3 mesi 43 donne su 51 (84,3%) hanno riportato un miglioramento clinico in termini di qualità della vita rispetto all’inizio dello studio (p <0,001), e 42 su 51 (82,3%) hanno riportato il ripristino della situazione precedente alle infezioni urinarie ricorrenti. Da un punto di vista microbiologico, 40 donne (78,4%) avevano urine sterili e 11 (20%) hanno mostrato una transizione da UTI a batteriuria asintomatica (ABU). Al termine della seconda valutazione di follow-up, 25 donne non hanno riportato episodi acuti di UTI (49%), 18 hanno riferito meno di 2 episodi (35,3%) e 8 più di 2 episodi (15,7%). Complessivamente, il 74,5% e l’84% delle donne, rispettivamente alla prima e alla seconda visita di controllo, hanno riportato un miglioramento statisticamente significativo della qualità di vita.

In conclusione, questo trattamento è in grado di prevenire in pazienti motivati l’episodio sintomatico di infezioni ricorrenti del tratto urinario e di migliorare la qualità di vita dei soggetti.

 

Fonte: Cai T, Tiscione D, Cocci A, Puglisi M, Cito G, Malossini G, Palmieri A. Hibiscus extract, vegetable proteases and Commiphora myrrha are useful to prevent symptomatic UTI episode in patients affected by recurrent uncomplicated urinary tract infections. Arch Ital Urol Androl. 2018 Sep 30;90(3):203-207.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here