Mirabilia, un viaggio nella botanica nascosta nell’arte

I ‘mirabilia’ erano compensazioni alla banalità del quotidiano, un vero e proprio genere letterario che ha anticipato le guide turistiche moderne, in cui un viaggiatore trasportava metaforicamente i lettori in un mondo ricco di punti di fuga mentali.

Il volume “Mirabilia, la botanica nascosta nell’arte” di Renato Bruni, pubblicato di recente da Codice Edizioni, si riannoda a questa tipologia di narrazione e propone un percorso affascinante tra opere d’arte e aneddoti botanici, curiosi ma al tempo stesso scientificamente accurati.

“Usare delle opere d’arte come portali per parlare di piante, di come funzionano senza di noi, di come noi uomini ci siamo relazionati con loro e di come le stiamo studiando e “immaginando”, scrive nella prefazione l’autore, professore associato in botanica e biologia farmaceutica presso l’Università di Parma che, con questo volume di 300 pagine illustrate a colori, descrive opere d’arte nelle quali un particolare, o una sfumatura, sono “punti focali per aprire una finestra su un tema scientifico, unendo così le reciproche meraviglie”.

Il libro racconta diciotto storie scientifiche di piante sviluppate a partire da altrettante opere d’arte. La sua lettura equivale, per certi versi, a visitare una mostra, in cui la guida non racconta la vita dell’autore o la tecnica pittorica, ma apre una porta, uno squarcio illuminante e profondo, verso il mondo della botanica di cui Bruni è esperto conoscitore.

Mirabilia apre dunque una finestra sul mondo delle piante che si svela nelle opere di Dürer, Degas, Hokusai, Rivera, Duchamp, Warhol, Froment, Banksy e di molti altri. Approfondisce, distillando nella coinvolgente narrazione un’ampia cultura scientifica e generale, tematiche che vanno dall’ecologia all’archeobotanica, dal sapore dei pomodori fino alle vertical farms e alle frontiere della ricerca contemporanea.

La Campbell’s Soup Can di Andy Warhol diventa così l’introduzione ideale al capitolo “Questo pomodoro non sa di niente”, dove Renato Bruni ripercorre la trasformazione che il frutto del pomodoro ha subìto per ragioni prettamente commerciali, aumentando il volume di mille volte e acquisendo una colorazione sempre più̀ iconica e regolare, da catena di montaggio.

 

MIRABILIA. LA BOTANICA NASCOSTA NELL’ARTE

Renato Bruni

Codice Edizioni 2018

Costo: 28 euro

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here