Valutazione di efficacia dei prodotti a base di curcuma

L’efficacia delle preparazioni a base di curcuma, curcumina e curcuminoidi è stata valutata con diverse revisioni sistematiche che, in alcuni casi, non hanno determinato conclusioni definitive o hanno dato risultati contraddittori.

La revisione sistematica costituisce un livello di evidenza scientifica abbastanza solido rispetto agli studi osservazionali, alle revisioni narrative e anche rispetto ai trial clinici di piccole dimensioni.

Con l’obiettivo di valutare la qualità delle revisioni sistematiche disponibili in letteratura internazionale su questo tema, un gruppo di ricercatori italiani ha pubblicato un lavoro che presenta una sintesi aggiornata e rigorosa di questi dati.

Il gruppo di lavoro ha infatti condotto una ricerca sulle principali banche dati elettroniche medico-scientifiche fino al dicembre 2017 per individuare tutte le revisioni sistematiche (SR) relative all’uso di integratori e nutraceutici contenenti curcumina per qualsiasi problema di salute. La qualità delle revisioni sistematiche è stata valutata utilizzando i parametri delle scale AMSTAR e OQAQ, abitualmente impiegate per valutare la qualità di questa tipologia di studi.

Ventidue revisioni sistematiche soddisfacevano i criteri di inclusione; di queste quattro erano di alta qualità secondo la scala AMSTAR e dodici di alta qualità in base al punteggio OQAQ.

Sulla base di questi studi i ricercatori hanno concluso che i preparati contenenti curcumina possono esercitare attività antiossidanti sistemiche ed essere efficaci in alcune condizioni infiammatorie come le malattie correlate all’artrite e le malattie infiammatorie intestinali (12 SR), nella riduzione dei livelli lipidici e dei fattori di rischio cardiovascolare (5 SR) e in alcune affezioni della pelle (1 SR).

Risultati preliminari positivi sono stati riportati anche per i disturbi depressivi (3 SR), mentre non è stata osservata alcuna efficacia in soggetti che presentavano la malattia di Alzheimer (1 SR).

Inoltre, prosegue lo studio italiano, i prodotti contenenti curcumina sembrano essere sicuri sulla base di quanto riportato in dodici revisioni sistematiche.

 

Fonte: E. Pagano, A.Izzo, F. Borrelli. The clinical efficacy of curcumin-containing nutraceuticals: An overview of systematic reviews. Pharmacological Research, Volume 134, August 2018, 79-91.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here