Cumino nero e indici di obesità

A oggi non sono state pubblicate metanalisi riguardanti l’effetto della nigella o cumino nero (Nigella sativa) sugli indici di obesità. Questo gap è stato colmato da una revisione sistematica e metanalisi condotta da un gruppo di ricercatori iraniani che hanno valutato gli studi clinici randomizzati disponibili sugli effetti di Nigella sativa su peso corporeo (BW), indice di massa corporea (BMI) e circonferenza della vita (WC) in soggetti adulti. A tal fine sono stati consultati i database PubMed / Medline, SCOPUS, Cochrane e Google Scholar fino a gennaio 2018, utilizzando parole chiave pertinenti. Tredici studi randomizzati (totale 875 soggetti, dei quali il 64% maschi) sono stati inclusi nella revisione con metanalisi. Combinando le dimensioni degli effetti di dieci studi, si è visto che la supplementazione di Nigella sativa ha ridotto in modo statisticamente significativo il peso corporeo (95% CI: da -3,34 a -0,17, I2 = 87,4%) rispetto al placebo. Una riduzione significativa è stata osservata nell’indice di massa corporea (IC 95%: -1,23, -0,46, I2 = 70,6%) dopo la supplementazione del cumino nero rispetto al placebo in undici studi. Non è stata trovata invece una riduzione significativa della circonferenza vita confrontando la supplementazione di nigella con il placebo in cinque studi. Gli autori concludono, perciò, segnalando che la supplementazione di Nigella sativa influisce in modo positivo su peso corporeo e indice di massa corporea di soggetti adulti, anche se l’effetto sulla circonferenza vita non è risultato statisticamente significativo in questa metanalisi.

 

Fonte: Mousavi SM, Sheikhi A, Varkaneh HK, et al. Effect of Nigella sativa supplementation on obesity indices: A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Complement Ther Med. 2018 Jun;38:48-57. doi: 10.1016/j.ctim.2018.04.003.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here