L’estratto di foglie di gelso migliora glicemia e risposta insulinica

L’elevata assunzione di zuccheri raffinati e di carboidrati risulta essere associata a un aumento del peso corporeo, a una maggiore incidenza di diabete e a un incremento della mortalità per eventi cardiovascolari. Conseguentemente, ridurre sulla salute umana l’impatto dell’assunzione di carboidrati è una priorità per la salute personale e pubblica. Gli autori di questa sperimentazione hanno testato gli effetti dell’estratto di foglie di gelso (Morus alba) Reducose che, in test precedenti, si è rivelato in grado di influenzare la risposta al glucosio conseguente all’assunzione di carboidrati alimentari, anche riducendo l’assorbimento intestinale di glucosio. Si è trattato di uno studio clinico di fase 2, crossover, randomizzato e in doppio cieco realizzato dal Centro per l’alimentazione funzionale dell’Oxford Brooks University. Nello studio sono stati inclusi 37 adulti sani e normoglicemici, di età compresa tra 19 e 59 anni, con BMI maggiore o uguale a 20 kg/m2 e inferiore o uguale a 30 kg/m2. In particolare è stata studiata la risposta glicemica e insulinica di tre diversi dosaggi di estratto di gelso verso placebo, tutti somministrati contemporaneamente con 50 grammi di maltodestrina. Gli autori hanno testato anche la tollerabilità gastrointestinale dell’estratto di gelso. Lo studio è stato completato da 36 partecipanti. La differenza positiva IAUC (area incrementale sottesa alla curva) relativa al glucosio (mmol/Lxh) per metà, normale e doppia dose di estratto di foglie di gelso è risultata essere (verso placebo) rispettivamente -6.1% (-18.2 %, 5.9%, p=0.316), -14.0% (-26.0%, -2.0%, p=0.022) e -22.0% (-33.9%, -10.0%, p<0.001). La differenza  pIAUC relativa all’insulina (mIU/Lxh) per metà, normale e doppia dose dell’estratto (sempre verso placebo) è risultata essere rispettivamente -9.7% (-25.8%, 6.3%; p=0.234), -23.8% (-39.9% -7.8%, p=0.004) e -24.7% (-40.8%, -8.6%, p=0.003). Non sono emerse differenze statisticamente significative fra i quattro trattamenti relativamente ai più importanti sintomi gastrointestinali (nausea, crampi addominali o flatulenza). Gli autori concludono osservando che l’estratto di foglie di gelso riduce notevolmente l’aumento del glucosio ematico dopo l’ingestione di maltodestrina per oltre 120 minuti. È risultato inoltre migliorato lo stato dell’insulina. Ulteriori studi saranno realizzati per valutare le capacità dell’estratto di foglie di gelso nel prevenire il diabete di tipo 2 e regolare gli stati di disglicemia. Il report è disponibile integralmente e gratuitamente via PubMed. Ricerca realizzata da associati a vari istituti, fra questi: Primary Care & Population Sciences, Faculty of Medicine, University of Southampton, Aldermoor Health Centre, Southampton, UK.

 

Lown M, Fuller R, Lightowler H, Fraser A, Gallagher A, Stuart B, Byrne C, and Lewith G. Mulberry-extract improves glucose tolerance and decreases insulin concentrations in normoglycaemic adults: Results of a randomised double-blind placebo-controlled study. PLoS One. 2017;12(2):e0172239.

 

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

L’Erborista © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151