Cosmetica verde e digitalizzata

Proprio la digitalizzazione è fra gli obiettivi delle imprese cosmetiche per i prossimi anni. Un’area che vedrà l’impegno anche delle aziende rivolte al canale erboristico, i cui esercizi dovranno evolvere anch’essi verso il digitale, come sottolineato da Antonio Argentieri nel corso dell’assemblea del Gruppo Cosmetici Erboristeria che lo ha confermato presidente il 29 giugno scorso. Argentieri vanta una esperienza operativa di oltre 40 anni nei prodotti cosmetici-toiletries. Il canale che vale 440 milioni di euro e rappresenta il 4,4% del mercato italiano, non detiene però l’esclusiva delle vendite in area cosmesi ispirata al naturale, un mercato questo da 1 miliardo di euro in Italia e ormai multicanale, a cui farmacia, monomarca e grande distribuzione si stanno affacciando, pur con valori differenti rispetto all’erboristeria. Digitale e green costituiscono infatti le più forti spinte che determineranno l’orientamento del settore cosmetico nei prossimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here