Capelli sani, filtri UV naturali

L’eccessiva esposizione al sole, al vento, alla salsedine, gli sbalzi di temperatura e il cloro delle piscine danneggiano enormemente la struttura del capello, il quale diventando più poroso, lascia penetrare i raggi ultravioletti in profondità aumentando l’effetto inaridente. In particolare gli UVA alterano il ciclo vitale, provocandone la caduta e la distruzione della melanina (ossidazione e decolorazione) in quanto favoriscono la produzione di radicali liberi responsabili dell’invecchiamento: ecco perché i capelli d’estate schiariscono. L’olio di semi di sesamo (INCI SESAMUS INDICUM OIL) è il più efficace filtrante UVB, ricco d’insaponificabili, di acido oleico e linoleico. Si ricordano inoltre l’olio di avocado o lolio di lino che potrebbe essere usato in preparati solari come pure l’olio d’oliva, poiché presenta lo stesso range d’assorbimento (210-300 nm). Fra i burri ricordiamo, il burro di karité, particolarmente ricco in frazione insaponificabile fino al 17%, vitamina A e acido oleico; possiede una certa azione filtrante anche il burro di cacao.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here