Integratori e rischio cardiovascolare

Uno studio condotto da ricercatori del St. Michael’s Hospital e dell’Università canadese di Toronto pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology, attraverso una metanalisi di 170 lavori effettuati tra gennaio 2012 e ottobre 2017, ha analizzato la correlazione tra l’utilizzo di integratori vitaminici e minerali e il rischio di eventi cardiovascolari come l’infarto o l’ictus, o di morte per qualunque causa. La conclusione della metanalisi è che l’assunzione di questi prodotti non ha alcun effetto sulla salute cardiovascolare o sul rischio di morte prematura. Gli unici integratori che hanno mostrato, secondo questo studio, benefici di moderata o scarsa qualità sono risultati quelli contenenti acido folico per le malattie cardiovascolari e l’ictus. È stato inoltre dimostrato l’effetto protettivo di alcune vitamine del gruppo B sul rischio di ictus e la riduzione, associata all’uso dei multivitaminici, della mortalità per tutte le cause (-5%), che sfiora la significatività statistica (p=0,12). Su questo lavoro ha pubblicato un commento Integratori Italia-AIIPA (Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari). L’associazione sottolinea che non è facile confrontare i risultati di un così vasto numero di studi “in quanto ciascuno di essi prevede l’impiego di differenti dosaggi dei vari principi presi in esame”, oltre al fatto che i soggetti esaminati presentano caratteristiche diverse (età, sesso, stile di vita e stato di salute) e assumono questi preparati per periodi di tempo differenti. Integratori Italia precisa inoltre che l’obiettivo primario degli integratori alimentari è quello di integrare la normale dieta contribuendo al benessere dell’organismo attraverso effetti di natura nutritiva o fisiologica, anche se che “il loro uso può essere utile in particolari momenti della vita, come ad esempio la gravidanza e la menopausa, o nel supportare le funzioni fisiologiche del nostro organismo al fine di mantenere un buono stato di salute”.

Fonte: Jenkins DJA, Spence JD, Giovannucci EL, et al. Supplemental Vitamins and Minerals for CVD Prevention and Treatment. Journal of the American College of Cardiology, Volume 71, Issue 22, 5 June 2018, Pages 2570–2584.

 

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

L’Erborista © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151