Estratti vegetali e salute delle ossa

High resolution conceptual 3D human with inflammationUno studio apparso da poco sulla rivista Phytomedicine indica che gli estratti del frutto di melograno (Punica granatum L.) e dei semi d’uva (Vitis vinifera L.) possono agire sulla salute ossea influendo sull’espressione genica legata alla ridotta attivazione degli osteoclasti, le cellule che degradano l’osso, con conseguente riassorbimento e indebolimento. Inoltre la quercetina e gli estratti di liquirizia (Glycyrrhiza glabra L.) possono promuovere la formazione dell’osso, modulando l’espressione genica legata a una maggiore attivazione degli osteoblasti, ossia le cellule responsabili della formazione ossea. Ecco qualche dettaglio della ricerca, uno studio di intervento aperto della durata di 28 giorni nel quale 46 donne in post menopausa sono state assegnate in modo casuale a uno dei tre gruppi: associazione di estratti di melograno e semi d’uva; associazione di estratti di quercetina e liquirizia; una associazione dei quattro estratti vegetali. La sperimentazione ha mostrato che la combinazione di estratti di melograno e di semi d’uva influenza l’espressione genica del riassorbimento osseo, probabilmente attraverso l’inibizione del sistema RANK-RANKL, un obiettivo giù utilizzato nei farmaci anti-osteoporosi. Gli estratti di quercetina e liquirizia hanno influenzato l’espressione genica collegata a una riduzione dell’attività degli osteoclasti e all’aumento dell’attività osteoblastica. Inoltre, quando i quattro estratti sono stati associati, i cambiamenti dell’espressione genica erano diversi rispetto a quando gli estratti venivano utilizzati in coppia. “L’associazione dei quattro estratti vegetali dimostra che la modulazione simultanea del riassorbimento osseo e della formazione ossea è difficile, forse a causa di molteplici sistemi di feedback che bilanciano l’attività degli osteoblasti e degli osteoclasti”, hanno concluso i ricercatori sottolineando come sia necessario proseguire la ricerca in questa direzione per confermare il rapporto funzionale di alcuni estratti vegetali con il metabolismo osseo.

Fonte: Y. Lin et al. Bone health nutraceuticals alter microarray mRNA gene expression: A randomized, parallel, open-label clinical study . Phytomedicine Volume 23, Issue 1, Pages 18–26, doi: 10.1016/j.phymed.2015.11.011

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

L’Erborista © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151