Nigella sativa migliora memoria, attenzione e processi cognitivi

Alcune evidenze sperimentali hanno dimostrato che gli estratti a base di semi di Nigella sativa hanno effetti positivi sui ratti anziani con problemi di memoria, prevengono la perdita di cellule piramidali dell’ippocampo e migliorano la capacità di richiamo delle informazioni memorizzate e la memoria spaziale. Sempre negli animali sono stati dimostrati effetti neuroprotettivi, nefroprotettivi, protettivi dei polmoni, cardioprotettivi, epatoprotettivi. Ci sono poi diversi studi clinici che hanno evidenziato una serie di effetti benefici. Questo studio è stato disegnato per studiare gli effetti di N. sativa sulla memoria, sull’attenzione e sui processi cognitivi in volontari anziani sani. Durante le 9 settimane di studio è stato anche valutato il profilo di sicurezza. 40 volontari sono stati assegnati random al gruppo A trattato con 500 mg di N. sativa in capsule o al gruppo B trattato con placebo (due volte al giorno). Tutti i volontari sono stati valutati relativamente allo stato neuropsicologico e al profilo di sicurezza prima e dopo il trattamento. Sono stati valutati i risultati dei test di memoria logica, Digit Span, test della Figura Complessa di Rey- Osterrieth, test di cancellazione di lettere, TMT (Trail Making Test) e test di Stroop. Il profilo di sicurezza è stata valutato considerando parametri cardiaci (colesterolo totale, trigliceridi, creatinchinasi-MB e lipoproteine a bassissima, bassa e alta densità -VLDL, LDL e HDL-), epatici ( aspartato aminotransferasi, alanina aminotransferasi, fosfatasi alcalina, proteine totali, albumina, bilirubina ) e renali (creatinina e azotemia). Dalla sperimentazione è emersa, dopo trattamento con N. sativa, una differenza statisticamente significativa (p < 0,05) relativamente al punteggio dei test I e II di memoria logica, al punteggio Digit Span, al test sulla capacità di richiamo delle informazioni memorizzate, al test della Figura Complessa di Rey- Osterrieth, al tempo necessario per completare il test di cancellazione di lettere, al tempo impiegato nel TMT (test A e test B), al punteggio relativo alla parte C del test di Stroop. Non sono stati registrati cambiamenti statisticamente significativi (p > 0.05) in nessuno dei marcatori biochimici relativi alla sicurezza cardiaca, epatica e renale. Gli autori concludono osservando che N. sativa migliora la memoria, l’attenzione e i processi cognitivi. Sulla base di questi risultati sono plausibili e auspicabili studi ampi sul potenziale di N. sativa per prevenire e rallentare la progressione della malattia di Alzheimer.

 

Sayeed MS, Asaduzzaman M, Morshed H, Hossain MM, Kadir MF, Rahman MR. The effect of nigella sativa linn. Seed on memory, attention and cognition in healthy human volunteers. J Ethnopharmacol 2013 Jul 30;148(3):780-6.

 

 

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

L’Erborista © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151